A seconda del clima, nel caso di una buona impollinazione delle api, la resa di pere e mele aumentano fino a 12 volte, lamponi, more e ciliegie 10-12, mandorle e prugne impollinati 8, 5-14 mirtilli, girasole e agrumi 2, 3 e 4 volte. La resa di albicocche, pesche e prugne aumenta fino al 30%.

Le api facilmente raggiungono i fiori di alberi dei frutti. L’eccezione è la pera, la cui fiori secernono odori di ammina, per il quale le api non lo gradiscono. Pertanto, per una l’alta impollinazione di un ettaro di pere vengono utilizzate anche 6-8 colonie di api. Per ettaro di mele e prugne sono abbastanza 3-4 orticarie. I frutticoltori negli Stati Uniti pagano gli apicoltori per spostare le loro colonie verso i loro campi di frutti ( nell’ultimo anno veniva pagato fino a $ 250 per ogni alveare sul campo di mandorle, rispetto al $ 30-60 che si pagava prima, perché ora non c’e sufficiente nu,ero di api – nota l’autore). In aggiunta a tali prestazioni, apicoltori hanno un reddito solido dal miele e polline raccolti. Dal un ettaro di lamponi api raccolgono 96 kg di miele, dalle fragole anche 106 Kg, 47 Kg dai mirtilli, mele 10-47 Kg, 20-30 Kg dalle pere e 20-40 kg di di girasole.

Dr. med. Rodoljub Živadinović
(Testo pubblicato nel 1999. Nel unico periodico professionale per la protezione dei vegetali MEDICO IMPIANTO Serbia, edito da Facoltà di Agraria a Novi Sad)